Henri Olama

Operatore culturale, Artista visivo e Musicista


Henri Olama

Operatore culturale, Artista visivo e Musicista


31 Marzo, 2018 Attualità no responses # , , , , ,

Oggi Gaza, ieri (1976) Soweto (Sudafrica)

Oggi Gaza, ieri (1976) Soweto (Sudafrica)

Un piccolo ragionamento sulla situazione a Gaza…Desmond Tutu e Nelson Mandella, due figure emblematiche che hanno dimostrato che la convivenza è possibile solo se ci si siede attorno ad un tavolo. In questi casi, a fare il passo più importante e più coraggioso deve essere il più forte.

Quando Mandella impose la riconciliazione ai sudafricani e al mondo, era presidente della repubblica e avrebbe potuto utilizzare altre opzioni .

Sempre rimanendo in Sudafrica, ciò che sta succedendo a #Gaza fa venire in mente la famosa strage di Soweto in Sudafrica nel 1976 quando l’esercito sparò persone disarmate facendo numerose vittime…

24 Marzo, 2018 Attualità no responses # , , , ,

Viviamo in una società violenta?

Viviamo in una società violenta?
Sono in auto con mia figlia e stiamo tornando da Treviglio dopo un pomeriggio di gare di atletica leggera. Ad un certo punto ci troviamo davanti, una moto Harley Davidson guidata da un tipo barbuto, nel posto dietro c’è una donna.
La moto va a quasi 20 all’ora in mezzo alla carreggiata e la coppia dà la sensazione di cercare un indirizzo. A questo punto, dopo aver aspettato e aver percorso 500/600 metri, sorpasso a sinistra appena la moto si sposta a destra guardando l’ennesima villa. Compio il sorpassato dopo aver valutato lo spazio libero e la buona visibilità.
Mentre completo il sorpasso sento l’urla della donna e a questo punto il tipo barbuto si mette ad inseguirmi. Per evitare scene da film poliziesco mi fermo, abbasso il finestrino, anche per sentire cosa vuole. A questo punto e in presenza di mia figlia parte una pioggia di insulti e di offese che preferisco non riferire. Ma mi colpisce la battuta più urlata dai due cafoni:
– Impara a guidare pirla!
Due individui che guidano una moto rumorosa e che urlano più della loro moto stanno dicendo ad una persona che non ha ma preso una multa da quando guida, di imparare a guidare. Lo facessero loro, magari dopo aver imparato a non offendere pesantemente e gratuitamente un genitore davanti alla propria figlia.
Sono rimasto zitto durante tutta la sceneggiata, anche perché ogni volta che provavo a dire qualcosa mi sommergevano ancora di insulti. Finita la sceneggiata, lo stesso tipo che pretendeva che andassi a rifare la patente ha regalato a me e a mia figlia una bella inversione a U ed è tornato a cercare l’indirizzo procedendo a 20 all’ora in mezzo alla carreggiata.
Quanto siamo diventati maleducati e violenti!
2 Marzo, 2018 Musica e Arti visive

You’re My Best Friend di Don Williams in diretta dall’Africa

Cosa può succedere se un bianco, molto bianco come il mitologico Don Williams (27 maggio 1939 Floydada, Texas, Stati Uniti – 8 settembre 2017 Mobile, Alabama, Stati Uniti) decide di recarsi in Africa e nello specifico in Zimbabwe terra popolata da neri e da bianchi ex segregazionisti?
Viene accolto bene non solo dai bianchi, ma anche dai neri. Anzi un musicista cieco di strada gli fa un omaggio di quelli che non si dimenticano.
Può sembrare strano ma la musica country è sempre stata molto ascoltata in Africa. Infatti il suo brano “You’re My Best Friend” interpretato magistralmente di questo musicista cieco mi ricorda la mia infanzia in Camerun. Buon ascolto!

0 likes no responses